domenica 3 aprile 2011

Il tempo del caffè

Quaranta minuti, quaranta minuti sono il tempo medio che divide casa mia dalla mia casa al mare, ad essere precisi è un appartamento al piano rialzato di un condominio ma per me è la mia fuga da tutto, da lavoro e preoccupazioni, da impegni e doveri, li ci si rilassa!
Da piccola prendevamo l'appartamento in affitto per un periodo di vacanza e guardavo i miei amichetti che avevano la casa di proprietà e pensavo a quanto mi sarebbe piaciuto averne una!!!!!!! Qualche anno fa abbiamo avuto la possibilità di prendere questa famigerata casa, in pochi mesi abbiamo demolito, sostituito, aggiornato e arredato e poi abbiamo cominciato a vivercela e a valutare come migliorarla e così dopo vari pensa e ripensa, guarda e riguarda il catalogo ikea, misura e calcola siamo andati all'Ikea e abbiamo preso il piano di cottura elettrico per sostituire quello a gas ed eliminare la tanto odiata bombola (che finiva sempre mentre ero sola e con gli spaghetti a metà cottura!!!) e al posto della bombola .... la lavastoviglie!!!!!!!!


Già questo basta a rendermi felice, basta lavare i piatti!!!! le mie vacanze partono già migliorate!!!!  e così oggi sono iniziati i lavori di aggiornamento, per il pranzo siamo andati alla rosticceria sotto casa perchè non avevamo nulla in casa ma ........ il caffè????? Si prova il nuovo fornello e con la MOKA visto che al mare non abbiamo la macchinetta..... e quindi in tre a sperimentare il fornello chiedendoci .. ma funzionerà????? e dopo un tempo che sembrava interminabile finalmente ecco il primo caffè, a me sembrava buonissimo!
 

e da li la mia riflessione .... il tempo del caffè!
Una volta invitavi qualcuno per un caffè, preparavi la moka, la mettevi sul fuoco e intanto chiacchieravi, poi il suono della moka, l'aroma di caffè e altre chiacchiere, insomma una pausa.
Ora mio figlio nemmeno riconosce il suono della moka, un caffè è una cosa in velocità, una cialda nella macchinetta, tutto troppo sbrigativo, ecco nella casa al mare io continuo a volere la moka per non avere fretta e far due chiacchiere intanto che il caffè "viene su".

Naturalmente mentre gli altri sistemavano la casa io ero in spiaggia col piccolo .. uno sporco lavoro ma qualcuno si deve pur sacrificare!!!!







3 commenti:

Lorena ha detto...

Bello!!!!! anch'io ho spesso nostalgia del passato,c'era poco ma eravamo contenti.....impareranno i nostri figli ad appezzare le piccole cose? ti abbraccio Lorena

Sobral ha detto...

Eh giá, il tempo di un caffé e quattro chiacchiere. Io non bevo caffé ma amo molto il the e le tisane, ne ho di tutti i tipi e adesso mi prendo il tempo per il the. Invito un´amica e ci prendiamo il the...metto la tovaglietta ricamata, la scatola con le bustine, la zuccheriera, i biscotti, a volte faccio anche una torta di mele. Anche i bimbi lo prendono con noi, loro quello alla frutta. Anch´io vorrei prendermi il tempo per tante altre piccole care vecchie cose...

Raven ha detto...

Aiutoooo!! Ma questo bimbo cresce troppo velocemente!!! Bloccaloooooooo... Senti, qui dalle mie parti fanno un mercatino domenica con scambio di semi..se riesco a convincere il mio orso ad andarci e se vedo i semi di arachidi, te li prendo!!!
Baci
Laura