mercoledì 25 giugno 2008

Nel 1989

Avevo 15 anni, i capelli ricci, mettevo il casco per andare in motorino, non avevo ancora dato il mio primo bacio, lasciavo le medie per andare alle superiori, ascoltavo i Duran Duran, vestivo di nero, ero timida e mi sentivo a disagio in qualsiasi situazione e in tutto questo ........ qualcuno pensava di fare una legge per il superamento delle barriere architettoniche nelle abitazioni private, già private, perchè per le strutture pubbliche c'erano già delle leggi che regolamentavano la questione!!!!!

Sono passati 19 anni, di leggi ne hanno fatte altre per il superamento delle barriere architettoniche, per un'edilizia accessibile e parole come disabili sono entrate nella mente di tutti ...... o quasi!

Già perchè nel comune di Comacchio, località Lido degli Estensi mica ci han pensato e han fatto questa bella opera!


Veramente complimenti perchè il marciapiede è si largo e a norma, ha si le rampette ma ..... mica ci passi! e il cartello è ad altezza testa, MIA! quindi a un metro e 40 poi il palo, il cartello tondo con il limite di velocità, si insomma non si son fatti mancare niente! e il nome della via????????' guardate nell'angolo in basso a sinistra, attaccato a 3 centimetri dalla strada e hai voglia cercarlo quando ne hai bisogno!
Il mio augurio per chi ha fatto queste MERAVIGLIA è di invecchiare serenamente, diventare nonno e dover passare tutti i giorni di li con il passeggino carico (bimbo, giochi da spiaggia, asciugamani ecc....) e darsi da solo tutti i giorni del CRETINO ogni volta che deve scendere dal marciapiede e fare slalom tra le macchine con i riflessi non più giovani!!!
Basta veramente POCO per creare barriere e impedimenti e altrettanto POCO per evitare di crearle, quindi mettiamo in moto la testa e PENSIAMO prima di fare le cose!

2 commenti:

Sandra ha detto...

Ciao Simona, gironzolando ho trovato il tuo blog e mi ha colpito questo aritcolo...forse perchè il posto lo conosco e lo frequento con passeggini vari e carica come un mulo con i giochi da spiaggia.. Che dire? L'intgelligenza di certe persone, non ha poprio confini!!
Anche l'idea dei nomi delle vie raso terra, ormai ci ho fatto l'abitudine, ma devo dire che le targhe in quella posizione, le trovo solo al lido *___*
Ciaooo

Sandra ha detto...

Grazie per avere contraccambiato la visita. Non ho trovato il tuo indiirzzo mail è allora ti rispondo qui.
Io sono di Modena, ma al lido degli Estensi ci ho vissuto tantissimi mesi di agosto e ci sto tornando ora regolarmente da quando sono mamma. Anzi non mi limto al solo mese di agosto, ma ci faccio spesso delle scappate in giornata nei fine settimana sia in estate che in inverno. Diciamo che conosco forse meglio il lido e tutti i suoi anfratti che i dintorni di casa mia *__*
Se vuoi scrivermi, basta che clikki sul girasole nella colonna di dx del mio blog.
Ciaoooo. Sandra